Come pulire vetri e zanzariere?

Ebbene si, se vogliamo che la nostra casa appaia sempre al meglio, è necessario tenerla non solo in ordine, ma anche pulita. Non dobbiamo sottovalutare quelle piccole cose che, ogni tanto, potremmo lasciarci sfuggire, come ad esempio una buona pulizia delle superfici in vetro o delle zanzariere. Certo, pensare a pulire i vetri risulta molto più naturale, ma le zanzariere? Avete mai pensato a quanta polvere si possa accumulare nella loro trama? Vi proporremo quindi alcuni metodi facili e veloci per mettere mano a queste, eventuali, piccole dimenticanze.

La pulizia dei vetri

Per loro basteranno pochi semplici accorgimenti per farli risplendere. Primo fra tutti: evitate di lavare vetri e finestre quando sono colpiti dalla luce diretta del sole: il calore li asciugherebbe subito lasciando antiestetici aloni. Quando pulite le finestre staccate prima le tende e mettete in lavatrice, così saranno fresche e profumate dopo la pulizia dei vetri. Spolverate infissi e serramenti utilizzando un pennellino per la polvere e continuate poi spolverando i vetri con un piumino o con un panno morbido e asciutto. Per la pulizia dei vetri utilizzate acqua distillata perché quella del rubinetto potrebbe contenere troppo calcare lasciando così dei fastidiosi aloni. Puliteli con un panno in microfibra, che va solo inumidito in acqua tiepida, oppure utilizzate i fogli di giornale: l’inchiostro in essi contenuto garantisce un ottimo risultato grazie alla sua azione abrasiva.

La pulizia delle zanzariere

Le zanzariere sono estremamente semplici da pulire. Nel caso in cui la zanzariera da pulire sia costituita da una rete metallica, ovvero rigida, è sufficiente sciacquarla sotto l’acqua corrente, in modo da eliminare la polvere ed eventuali residui di sporco. Successivamente è necessario passarci sopra con un panno morbido, imbevuto con acqua e sapone di Marsiglia. In caso, invece, di rete in plastica, ossia pieghevole, è bene immergerla in un recipiente contenente acqua tiepida e sapone, risciacquarla ed asciugarla con un panno non troppo rigido. Per le zanzariere ad incasso o dette a scomparsa, ridonare efficienza e splendore è più complesso, ma non è poi così difficile. La prima cosa da fare è chiudere la persiana od abbassare la tapparella, così da creare una sorta di sostegno al telo. Quindi, si può provvedere ad eliminare la polvere avvalendosi di un pennello a setole morbide, di un piumino o di un’aspirapolvere facendo attenzione a non applicare troppo pressione, che potrebbe causare l’uscita dai binari della zanzariera, causandone la rottura. In caso di sporco persistente è possibile spruzzare sulla zona interessata anche dello sgrassatore e poi passare con un panno bagnato ben strizzato.

Per consigli sulla corretta manutenzione e pulizia di vetri e zanzariere, contattate lo staff della Falegnameria Rota di Canonica d’Adda: saremo lieti di offrirvi la nostra assistenza.