Cos’è e come scegliere il frangisole più adatto alle tue esigenze

Da quando si ha memoria, l’uomo ha sempre cercato di ripararsi dai raggi del sole.  Nelle abitazioni si tende sempre a prediligere un elemento che riesca a filtrare i raggi UV, facendo passare la giusta quantità di luce e calore, senza che questi possano diventare fastidiosi. I metodi che si utilizzano per raggiungere questo scopo sono molteplici, data la varietà di proposte offerte oggi sul mercato. Tra queste, ce n’è una che riscuote particolare successo, perché sinonimo di funzionalità ed eleganza. Stiamo parlando del frangisole, utile struttura edilizia applicata alle facciate per fendere i raggi solari ed impedirne il passaggio eccessivo. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e quali sono le sue peculiari funzioni.

Funzionale ed architettonico

Il frangisole è un pannello a lamelle che viene applicato, alternativamente, sulla parte esterna o interna di un edificio, per fungere da schermatura ai raggi solari. Per tranquillizzare i più scettici si può affermare che la luce, così come l’aria, passerà tranquillamente dalle fenditure, senza creare alcun tipo di limitazione al comfort abitativo. Nonostante questo, il calore emanato dai raggi UV verrà, appunto, schermato dal pannello, che permetterà alla casa di mantenere inalterata la temperatura interna, con un notevole impatto positivo sull’impianto di condizionamento. La varietà di colori, forme e materiali conferisce al frangisole anche un compito puramente architettonico, perché gli permette di adattarsi e fondersi alla perfezione con la facciata del fabbricato. Questo beneficerà dell’apporto scenografico della struttura di schermo, acquistando valore agli occhi del passante così come di chi vi abita.

Una vasta gamma di possibilità

Chi decide di installare un frangisole si trova di fronte a decine di proposte del mercato, oggi sempre più diversificate. La prima grande distinzione riguarda la possibilità di optare per un modello orientabile o fisso. Il primo, a differenza di quest’ultimo, consente al proprietario di muovere manualmente o elettricamente le lamelle, assecondando i movimenti del sole e garantendo una maggiore efficacia della schermatura. Per avere ulteriore potere di gestione sarà possibile montare lamelle orizzontali o verticali. Con riferimento ai materiali, si può spaziare dal legno all’alluminio, fino ad arrivare al cotto. Il primo garantisce un’intramontabile eleganza, unita ad un basso valore di conducibilità di calore. Al contrario, l’alluminio presenta una maggior trasmittanza termica, ma anche una superiore robustezza, pur essendo estremamente leggero. Da ultimo, il cotto si presenta come particolarmente resistente agli agenti atmosferici ed adatto a proteggere edifici notevolmente esposti al surriscaldamento. La scelta varia a seconda del tipo di esigenze del compratore, che spesso deve affidarsi al consiglio di professionisti.

Per questo e tanto altro contatta la Falegnameria Rota al numero 02.9094969 o visita la sezione dedicata ai frangisole sulla pagina internet.