Porta a vetro per interni. Come scegliere quella più adatta

Prima di acquistare una porta interna a vetro si debbono valutare alcuni aspetti come l’uso e l’ambiente a cui è destinata.

Consigli per una scelta corretta

Si pensa spesso che le porte in vetro siano fragili, questa è un’idea sbagliata in quanto  i moderni trattamenti rendono i vetri resistenti sia all’usura che alle pressioni. Naturalmente la qualità del prodotto è fondamentale: ci si deve sempre assicurare che i vetri siano stratificati per garantire la sicurezza anche in caso di rottura. Il vetro stratificato è un vetro composito che presenta uno strato intermedio di PVB (polivinilbutirrale), per questo nel caso rarissimo in cui il vetro dovesse rompersi, questo materiale evita la dispersione dei frammenti di vetro nell’ambiente, mantenendoli in posizione.

Le porte interne in vetro, sinonimo di eleganza e versatilità, vanno scelte in base alla loro collocazione. Se destinate a separare un ingresso dal living room, ad esempio, un vetro trasparente può favorire la luminosità degli ambienti e la sensazione di continuità.  Naturalmente questa soluzione è sconsigliabile se si tratta di chiudere un bagno o una camera da letto: un vetro satinato e opaco, che impedisce l’accesso di sguardi indiscreti, garantirebbe la privacy.

La scelta delle finiture è condizionata dal contesto in cui si inserisce la porta. Le porte d’interno sono un complemento d’arredo, pertanto vanno abbinate sapientemente al resto dell’interior: vetri trasparenti o bianchi opalini sono ideali se abbinati ad un pavimento scuro, mentre il vetro fumé si sposa meglio ai parquet e ai pavimenti di tonalità chiare e neutre, in particolare meglio evitare di accumulare troppe tonalità scure per non incupire l’ambiente. Le porte in vetro trasparente sono ideali per favorire sensazioni di accoglienza e leggerezza.

Una porta in vetro non ha bisogno di grandi spazi, si adatta perfettamente anche ad ambienti piccoli, grazie all’effetto di leggerezza e trasparenza. Lo spazio disponibile è invece importante per la scelta del tipo di apertura della porta. La porta battente non necessita di spazio sulle pareti ospitanti, la porta in vetro scorrevole risparmia l’arco di ingombro necessario all’apertura.

Le opzioni di personalizzazione sono tante, sia per il vetro che il telaio e le maniglie. Le varie finiture la rendono unica e versatile

Scegli dimensioni e finitura della vostra porta in vetro affidandoti a dei professionisti come la Falegnameria Rota di Canonica d’Adda saremo lieti di affiancarvi nella scelta consigliandovi le migliori soluzioni per la vostra abitazione. Contattateci e non ve ne pentirete!